Osteria Agricola Toscana, creatività e tradizione a Bruxelles
Gennaio 12, 2017
La storia dell’Amaro all’Arancia Morelli
Febbraio 16, 2017
Mostra tutto

Il Negroncino, un cocktail di Patrizia Bevilacqua

Ospitiamo oggi sul nostro blog un drink speciale realizzato con il nostro Arancino 32°. Prima di parlare del drink volevamo però raccontarvi qualcosa sulla persona che lo ha ideato. Patrizia Bevilacqua è capo barman del Clotilde Bistrot all’Hotel Windsor**** di Milano. La giovane e talentuosa Patrizia ha lavorato anche come unica barlady della Terrazza Martini in occasione di Expo, un’esperienza che lascia sicuramente il segno.

Conosciamola meglio.

 

 

“Sono nata Napoli, diplomata alla scuola alberghiera e laureata in Fotografia all’Accademia di Belle Arti di Napoli. Ho unito con il tempo la fotografia alla ristorazione perché sono dell’idea che tutto quello che noi creiamo al bar ha vita breve e solo con la fotografia possiamo testimoniare l’esistenza della nostra piccola opera d’arte. Per fortuna ho scelto un lavoro che amo e sono 15 anni che lavoro per il bar e per crescere giorno per giorno in questo settore che è in continua evoluzione”.

 

Riguardo ai riconoscimenti Patrizia si sofferma non solo su un premio importante ma anche su un ricordo significativo per la sua carriera:

 

“Ho vinto nel 2014 Lady Drink una gara tutta al femminile. Ogni volta che salgo in pedana sento di rivivere il brivido della mia prima competizione. Avevo solo 16 anni, ero a Parma, con me c’era il mio maestro, l’unica persona che credeva in me in quel momento: mio padre, il mio mentore. Non vinsi, ebbi il secondo posto, ma i suoi occhi che brillavano tra il pubblico mi ripagarono più di ogni altra vittoria”.

 

Negroncino

Di Patrizia Bevilacqua

 

  • 4cl Vermouth rosso
  • 4cl bitter
  • Spuma di Arancino Morelli
  • Con velluto fabbri

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>