Liquorificio Morelli trionfa al Concorso Mondiale per Liquori e Distillati
13/10/2023
Mostra tutto

Liquorificio Morelli: anche il 2023 si è rivelato un anno da record

Tante le storie vissute ed i traguardi raggiunti, ed anche il 2023 si è rivelato un anno da record.
Il Liquorificio Morelli si è infatti distinto in importanti eventi, evidenziando il proprio impegno nella produzione di liquori di qualità, la sua crescita del brand nel panorama internazionale, ma sempre con grande attenzione all’etica del lavoro e delle persone.

il Liquorificio Morelli ha nuovamente trionfato al Concorso Mondiale per Liquori e Distillati, conquistando due medaglie d’oro tra 2300 etichette presenti. Le creazioni premiate sono state l’Amaro V era e l’Arancino 32°, simboli della dedizione e artigianalità che contraddistinguono il brand. “Questo risultato sottolinea la nostra capacità di innovare e rafforza la nostra tradizione di successo” dicono i fratelli Morelli.

Inoltre il Liquorificio è stato riconosciuto da Forbes tra le 100 eccellenze italiane, un attestato della loro qualità e del loro impatto nel settore dei liquori e distillati.

Una delle più recenti creazioni, l’Amaro Quinta Era, segna l’ingresso della quinta generazione della famiglia Morelli nell’azienda. Questo amaro unico è realizzato partendo da un distillato di gin, con l’aggiunta di piante specifiche come rabarbaro, china, genziana e carciofo. Con un gusto deciso di ginepro seguito dalle erbe, si presenta con un colore ambrato e riflessi brillanti. In linea con i principi dell’economia circolare, l’azienda utilizza bottiglie in vetro riciclato per questo prodotto

Il Liquorificio Morelli, oltre ai suoi successi nel campo dei liquori e distillati, si distingue anche per il suo impegno verso il benessere dei dipendenti. Recentemente, l’azienda ha introdotto una serie di benefit significativi: un aumento degli stipendi (già in atto dal settembre precedente), un nuovo orario di lavoro flessibile adattato alle esigenze personali, in particolare per le donne in azienda, e l’uso di fringe benefit per tutti i dipendenti. Queste misure sono parte di un approccio incentrato sul welfare aziendale e sull’importanza del benessere e della felicità dei lavoratori. Luca, Marco e Paolo Morelli enfatizzano l’importanza di queste iniziative, specialmente in un periodo economicamente difficile, vedendo i loro dipendenti come membri di una grande famiglia aziendale.

In aggiunta il Liquorificio Morelli ha compiuto un significativo passo avanti anche nella sostenibilità ambientale. Dall’inizio dell’anno, l’azienda ha investito, diventando quasi a impatto zero. Questo è stato reso possibile grazie all’implementazione di pannelli solari, che garantiscono al liquorificio un’autonomia quasi totale. Grazie a questa iniziativa, l’azienda ha ora un bassissimo impatto ambientale, dimostrando un forte impegno verso la sostenibilità e la responsabilità ecologica.

Il liquorificio Morelli può vantare anche un incredibile museo aziendale, che verrà arricchito e completamente rinnovato nel 2024, con la consulenza di Marianella Marianelli, importante storica della zona di Pontedera, molto vicina alla famiglia Morelli da sempre, e da Francesco Sani di Sidebloom e Powerside, coordinatore regionale di Una, che da sempre collabora con il Liquorificio seguendo la parte di comunicazione e marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *